mercoledì, gennaio 16, 2013

Voci dalla Rivoluzione Civile.


Appurato che Ingroia non ha autorizzato e non sapeva nulla della campagna virale fatta a suo nome, mi è sembrato doveroso fare un giro sulla pagina Facebook dove quella campagna è nata.
Mi riferisco a questo post qui e a tutto il casino che ha generato.
Dunque. Dato che l'argomento è scottante, è bene essere precisi.
Quella pagina fa riferimento più e più volte al nome di Ingroia, ne prende il simbolo elettorale e usa il suo nome.
Ma non è una pagina ufficiale. Sono sono simpatizzanti, ragazzi simpatici, goliardi che fanno tutto per conto loro.
Alcuni dei simpatici goliardi hanno il nome di Ingroia e del suo movimento al posto del nome, ma anche in quel caso si tratta di iniziative personali del tutto slegate dall'ufficialità ingroiana.
Capisco che è difficile da capire, anche io ci ho messo sei mesi, ma le cose stanno così.
Parlano per conto e per nome di uno, ma non lo fanno in modo ufficiale. Così come non usano in modo ufficiale i loghi, il cognome, i colori e le istanze della formazione politica.
Vengono definiti simpatizzanti. Simpatizzanti non ufficiali con Ingroia. Per brevità: SNUCI.
Ora, con tutta la non ufficialità e tutti i non legami diretti possibili, io immagino che se gli SNUCI simpatizzino per Ingroia lo facciano per simpatia nei suoi confronti e perchè ne condividono il pensiero politico.
Bene.
Vediamo che cosa dicono gli SNUCI sulla loro pagina Facebook pubblica.


Immagino che Federazione Giovani Veronesi, con marchio Ingroia, sia un utente goliardico che non ha nulla a che fare con l'ufficialità del movimento in questione. Infatti usa nomi e simboli perchè siamo in un paese libero.
Del resto, se avesse anche un legame minimo con Ingroia, il magistrato potrebbe spiegargli che in effetti il reato c'è eccome.
Comunque sia, dato che lo fanno tutti, non sarebbe comunque reato.
Sono questi i fondamenti della Rivoluzione Civile?


 Anche Daniela Santanchè ragiona così. Ma proprio uguale. Al punto che mi viene un sospetto. Non è che questa pagina Facebook sia gestita da infiltrati?
E' possibile quantificare il danno di immagine subito da Ingroia con commenti come questo, dove il suo nome spicca.
In ogni caso, caro Lorenzo, trovo altrettanto ridicolo che lo stemma di una rivoluzione sia una maschera sotto copyright della Warner. Perchè sì, lo è.


Perchè Facebook è un mondo a parte, dove tutto quello che accade deve avere ripercussioni soltanto su Facebook.


Anche questa non è una posizione ufficiale di Ingroia. Lo ha detto su Twitter.
Però, ripeto, se l'aggregatore politico di queste pagine è la Rivoluzione Civile, mi sa che bisogna rivedere qualcosina.


Le leggi e le normative sono soggettive e sono io a decidere che cosa è legale e che cosa no.
Proprio come Berlusconi.


La rivoluzione civile mi da del cazzone e tira in ballo la trave della pagliuzza nell'occhio.
Goliardi questi SNUCI! 


 Da un punto di vista legato alla comunicazione, è un missile che si infila nel dererano del povero Ingroia e gli danneggia l'immagine in modo notevole.
Dal punto di vista concettuale, non sono riconducibili alla parodia, visto che il messaggio pariodiato è sovrapponibile a quello reale.
Dal punto di vista legale, lascia perdere. E lascia perdere pure l'italiano già che ci sei.


A me verrebbe da dire appunto.
Ma se ti dico ossimoro ho paura che ti venga il sangue dal naso.


In effetti qui nessuno ha sfruttato nessuno. Sopratutto nessuno ha sfruttato dei diritti di immagine che non gli appartengono.


 Se non sei d'accordo sei invidioso.
Lo diceva anche la Minetti. Ora me lo ripete Rivoluzione Civile Turi, che sono sicuro e certo non ha nulla a che fare con Ingroia. Di nuovo buffi questi SNUCI!


 Mi ricorda l'uscita della Moratti su Pisapia.
Uguale. Stessa logica e stesso sistema di comunicazione. Ho deciso: questa pagina è gestita da quelli del PDL in incognito.


 Di nuovo, ciò che è su Facebook rimanga su Facebook.
Basta non mettere il like. Allora hanno ragione quelli che con un like vogliono fermare la fame nel mondo.


Dato che ho il permesso implicito di Federazione, ed essendo questi commenti postati su una pagina pubblica, ho pensato che non fosse il caso di cancellare i nomi dagli screenshot. Tutto bene, no?
Poi, qualcuno mi spieghi quanto e come si può fare una qualsiasi cosa di civile partendo dalla magia nera.


Sì.
Ma per imotivi sbagliati


25 commenti:

nerosubianco ha detto...

io credo che una cosa sono i commenti sui Social di "simpatizzanti", un'altra cosa sono le dichiarazioni ufficiali. Ingroia ha preso le distanze dall'azione. I manifesti non stavano sulle loro pagine ufficiali, questo a mio avviso è quello che conta.

Diego Cajelli ha detto...

ok, Sì.
Ma due riflessioni sulla coscienza politica della nostra nazione?

Oreo ha detto...

Io sul copyright ai tempi di internet temo di avere idee un filino diverse dalle tue però hai totalmente ragione, 'sti tizi fanno paura e per tante ragioni.

In ogni caso stamo messi bene. Mi sa che a 'sto giro non voto.

ps: t'ho fatto una domandina nel post "cu-cinema".

faureiana ha detto...

Lo dico anche qui:
>> per un nuovo futuro: SCREENSHOT LIBERO, VOTATEMI!!! <<

ps: sono "la martinelli" che cita nel commento... quella "totalitarista" che continua a cercare di rispondere su quella pagina, ma presumo sia vagamente inutile.

Marcello ha detto...

Io credo che ci sia un errore di fondo nella tua interpretazione. Non é una incorrecta idea di legalitá e di diritti d'autore, é molto piú semplice. E´ disprezzo culturale per il media fumettistico. "Ma sono solo fuemtti, che vuoi che sia!". Nessuno avrebbe mai avuto la idea di fare la stessa campagna per esempio con personaggi letterario/cinematografici come Rambo o Harry Potter, perché quelli si che sono icone intoccabili... ma i fumetti.. dai é una cosa divertente per i bambini... mica roba seria...

faureiana ha detto...

comunque, Bonelli è geloso. Ovviamente.

Leonardo Conti Io non ti do nessun permesso invece. voglio che il mio nome e la mia immagine non vengano utilizzati da altri. Faccio come Bonelli, sono geloso della mia immagine.
2 minuti fa · Mi piace · 1

[http://www.facebook.com/permalink.php?story_fbid=436692939735491&id=434206276650824&comment_id=3698935&notif_t=feed_comment_reply qui la discussione simpatica da cui ho estrapolato.]

Anonimo ha detto...

Ok, hai ragione su tutta la linea. Forse si tende a perdonare errori di questo tipo a dei simpatizzanti sia per il loro status di "simpatizzanti", appunto, e non professionisti, sia perché su Facebook il copyright è ben più complesso da difendere e siamo abituati a vedere elaborazioni di immagini di tutti i tipi, dai film di Vin Diesel alle vignette di Leo Ortolani. Tuttavia mi chiedo perché tu ti sia scagliato solo contro il movimento di Ingroia, ignorando del tutto quello che fu il terribile fotomontaggio dei Fantastici 4 e Silver Surfer prima delle primarie del PD o ciò che fanno, ad esempio, i simpatizzanti di Giannino. Ti ho linkato quattro immagini, giusto per fartene un'idea. Questi diritti qualcuno li paga?

http://tinyurl.com/aywgzt9
http://tinyurl.com/akjzqrr
http://tinyurl.com/axt9kvg
http://tinyurl.com/axfy4h4

Diego Cajelli ha detto...

Anonimo delle 6.43
Per quelli del PD l'ho fatto su Facebook e non sul blog. Mio errore.
Però l'ho fatto con la Lega e Braveheart:
http://diegozilla.blogspot.it/2012/05/la-lega-e-braveheart.html
Quelli di Giannino non li avevo visti.

Locomotiva ha detto...

Io sono in una situazione simile per un sito di una associazione che ufficialmente non si sa bene se c'è o non c'è e chi comanda.
O meglio si sa che io no.
Ma pubblico informazioni sul paesello, non proclami politici.
Però mi pongo dei problemi lo stesso.

Comunque due riflessioni sulla coscienza politica della nostra nazione in effetti le avevo fatte, letto la prima puntata.
Anche a me promuovere la legalità con l'illegalità e il 'purché se ne parli: siamo sul Corriere' mi ha fatto chiedere quando vedremo Ingroia spignattare dalla Clerici.

Si scopre che il valentuomo cade dal pero - ma che ci siano suoi simpatizzanti che bramerebbero vederlo andare a farsi intervistare dalla D'Urso per un monologo, bhe, a me fa pensare

Anonimo delle 6.34 ha detto...

Quello della Lega l'avevo visto e apprezzato.
Non volevo risultare aggressivo, ti chiedo scusa. Volevo solamente precisare che i simpatizzanti di Ingroia non sono gli unici, ma tutti su Facebook bene o male ci si puliscono col diritto d'autore...

Anonimo delle 6.34 ha detto...

(Il che chiaramente non è una giustificazione.)

MMS ha detto...

Mi sa che, essendo nello stesso gruppo, Ingroia condivida i suoi simpatizzanti con De Magistris. Oggi, ho letto dei commenti sulla pagina fb del mio adorato Sindaco Molto vicini a quelli degli SNUCI.

:A: ha detto...

Ah, la coscienza è quella di un'Italia totalmente berlusconizzata.

Il reato è lecito se non è punito, e non si risponde nel merito a una critica, ma cambiando argomento, ribaltando la frittata, usando paralogie invece di analogie.

nerosubianco ha detto...

sul tema della coscienza politica ti do perfettamente ragione, ma non si salva nessuno...purtroppo!

Hellboy rivoltato civile ha detto...

Si ma il problema è che se questi sono gli oppositori del Turbonano, che quando gli fa comodo sono contro il copyright e quando si comportano da bulli di quartiere si nascondono dietro un "siamo la Rivoluzione Civile" stiamo a posto.
Io di questi civili imbecilli faccio a meno, però mi fa tenerezza vederli spalleggiarsi a vicenda dicendosi quanto son fighi. Manco la combriccola del muretto.

g ha detto...

s'io fossi un autore di fumetti (sceneggiatore, disegnatore, inchiostratore o qualunque cosa) mi incazzerei assai se qualcuno usasse qualcosa di mio (anche solo parzialmente) per una campagna pubblicitaria (peggio se politica) anche se "virale" e questo prima ancora di considerare l'aspetto economico.
bene ha fatto ingroia a dissociarsi
comunque 'sta gente me fa paura: non assomiglia tanto a "il fine giustifica i mezzi"?

tizio incognito ha detto...

Ragazzi, è ora di rendersi conto che neanche più votando il partito che sembra più nuovo e onesto d'Italia (non mi riferisco a quello di Ingroia eh! Parlo in generale) si riuscirà a combinare niente nel nostro Paese. Ormai l'ignoranza dilaga, gli Italiani sono il problema, non i politici. E io non ci sto a rimanere qui circondato da zombi con la bava alla bocca che pensano a mettertelo in quel posto ogni momento, "tanto chissenefrega, mica ci rimetto io!". Vaffanculo all'Italia, tra qualche mese partirò per l'estero e guarderò da lontano la nave che affonda con un bel ghigno sulla faccia. Vi consiglio di fare lo stesso, prima che sia troppo tardi.

faureiana ha detto...

aggiornamento:

http://liberazione.it/news-file/Domani-su-Liberazione-i-creativi-informali-di-Ingroia-.htm

presumo fosse quello che volevano.
[io ho già detto sulla pagina che il primo che fa lo splendido inneggiando a fantomatici esperimenti socio-culturali di protesta per il non rispetto della privacy su facebook vado e gli stacco le palle. molto finemente.]

... pasdaran del copyright. e va beh.

MMS ha detto...

La notizia è diventata che loro hanno messo "da sempre" quella caricatura di Dylan Dog? E stanno, invece, accusando la Bonelli? Oddio, stiamo impazzendo...

Anonimo ha detto...

Diegoz ha ragione su tutto, specie sulla paura che suscitano tali atteggiamenti...

Anto (Futaba)

kingsimon ha detto...

che bellezza......non so bene cosza vuol dire, pero' e' una cosa viral, e' nel social, siamo dei simpatizzanti......

ecco, se uno non e' un professionista, non faccia professione....

se non sei uno studio grafico, che cacchio fai dei manifesti? e poi perche' poi te la prendi se ti fanno notare che hai fatto una cazzata?
perche' oltre ad essere uno scempio di copyright( non me ne frega un cazzo, perche' non avete messo un dylan dog, in mezzo alle foto della festa con i vostri amici per farvi due risate, avete usato personaggi, nonche' proprieta'intelletuali altrui decontestualizzandoli, defraudando il loro spirito originale, per veicolare un messaggio politico) e' anche un suicidio di immagine anche solo per la bruttezza delle immagini stesse, porca paletta, non e' che la gente che studia la composizione ,la cromatologia e tutte le simpatiche implicazione delle immagine in relazione alla percezione , lo abbia fatto perche' aveva dei quarti d'ora da buttare via.

e se non siete d'accordo, non e' che avete ragione, e' che siete degli ignoranti, non sapete che c'e' una storia importante dietro al design e a tutta la dinamica dell'immagine, avete torto, state sbagliando, e come se non bastasse , non fate ridere

U carcamagnu ha detto...

Forse sarebbe ora di introdurre un po di Codice Civile sin dalle elementari e poi materia obbligatoria alle superiori.

Invece dell eneide che ha stracciato le palle atutti e poi guarda i greci come stanno messi....

Claudio "Claps" Iemmola ha detto...

non son riuscito a sapere cosa ne pensa di tutto sto macello il caro Vauro...
se non sbaglio anche lui appoggia (ma ufficialmente) R.C.

Clod ha detto...

Chiedo: sei sicuro che la riproduzione pubblica di commenti postati su facebook riportando nomi e cognomi senza l'autorizzazione degli utenti coinvolti non si configuri anch'essa come un illecito?

Diego Cajelli ha detto...

@Clod
Se non lo è lo scoprirò.